AUTOLINEE GIACHINO - trasporto pubblico province di Torino, Asti, Villanova.



Modalita' di funzionamento del Credito Trasporti

Modalita' di funzionamento del credito trasporti

2021-02-03

Vista la sempre più massiccia diffusione del Credito Trasporti, a causa della saltuarietà con cui gli studenti stanno frequentando le lezioni scolastiche, forniamo qui di seguito alcune precisazioni sul suo funzionamento.
Innanzi tutto l'importo di credito caricato sulla tessera BiP può essere utilizzato a bordo bus per il solo acquisto di biglietti di corsa semplice. Non è quindi possibile l'acquisto di abbonamenti che dovranno essere sempre comprati attraverso i soliti canali, con pagamento in contanti o con carte di credito/debito.
Nel caso la tessera BiP contenga sia un credito trasporti che un abbonamento in corso di validità, alla validazione in salita verrà data sempre precedenza all'abbonamento e quindi NON VERRA' SCALATO NULLA dal credito residuo presente in tessera.
Il credito trasporti potrà essere utilizzato in uno dei seguenti due modi:
1) se i validatori alla porta sono regolarmente in funzione non sarà necessario l'intervento dell'autista. L'utente A SUA CURA dovrà validare OBBLIGATORIAMENTE sia in salita che in discesa. Qualora la validazione in discesa non fosse effettuata il sistema scalerà l'importo del biglietto calcolato dalla fermata di salita fino al capolinea, senza possibilità di alcuna richiesta di rimborso per la tratta non effettuata. L'utilizzo con validazione non emette titoli di viaggio cartacei. L'importo residuo del credito appare durante la fase di validazione sul display della validatrice;
2) se i validatori alla porta non funzionassero, si dovrà richiedere l'emissione di un biglietto cartaceo avendo cura di specificare che il pagamento avverrà utilizzando il credito trasporti e consegnando la tessera all'autista. In questo caso l'autista procederà manualmente all'emissione del titolo di viaggio scalando l'importo dovuto dal credito residuo presente in tessera e consegnando il biglietto cartaceo all'utente.

Qualora il sistema di bordo non fosse funzionante oppure il bus non ne disponesse l'utente sarà impossibilitato all'uso del credito trasporti anche se regolamente valido e dovrà procedere all'acquisto di un normale biglietto cartaceo, pagando in contanti il corrispettivo dovuto. Ricordiamo che visti i potenziamenti al servizio messi in campo dalla ripresa delle scuole che ci hanno costretti all'utilizzo della quasi totalità dei mezzi disponibili, l'eventualità di malfunzionamenti ai sistemi o la presenza di autobus da noleggio, autorizzati ma non attrezzati con i sistemi di bigliettazione, potrebbe essere sempre più frequente.